A Quarto cristiani e musulmani insieme contro le guerre

I ragazzi della Casa papa Francesco mercoledì 12 aprile digiuneranno e pregheranno insieme

Immagine

“A seguito degli eventi tristi di questi giorni e del perdurare della guerra in Siria, in Congo, del terrorismo in numerosi paesi come la Svezia, la Nigeria, l’Egitto, i ragazzi di Casa Papa Francesco, cristiani e musulmani, dopo un momento di confronto hanno deciso di dedicare una giornata al digiuno e alla preghiera per invocare da Dio il dono della Pace e manifestare la loro solidarietà a coloro che soffrono a causa della violenza e delle guerre”. Ad annunciarlo è don Gennaro Pagano, sacerdote e direttore del Centro Educativo Diocesano Regina Pacis che ha sede a Quarto.

I giovani ospiti hanno aderito all’appello promosso dall’associazione Pax Christi. Mercoledì 12 aprile si terrà una giornata di digiuno e preghiera; alle ore 20 in chiesa sarà celebrata la Santa Messa e, contemporaneamente, in Cappella i giovani musulmani pregheranno. In questo modo tutti i ragazzi della Casa manifesteranno comunione e amicizia nella fede verso l’unico Dio. Il momento di preghiera è aperto a tutti coloro che lo desiderano.

Casa Papa Francesco attualmente ospita 15 giovani dai 14 ai 23 anni; ai ragazzi è dedicato un percorso di crescita integrale e di inclusione sociale. Gli ospiti della Casa sono minori stranieri non accompagnati, giovanissimi migranti o giovani italiani provenienti dall’esperienza carceraria o con una pena alternativa a questa. Il percorso proposto si sviluppa in un clima affettivo di tipo familiare. Nella Casa vengono accolti ragazzi e giovani con diverse tipologie di disagio, con storie molto particolari che richiedono un approccio di tipo personale. La struttura residenziale viene gestita 24 ore da una turnazione di educatori

Comunicato stampa Dialogos